VIVA, the new CAMAL’s concept

VIVA is the CAMAL® vision of sustainable luxury, a unique above every classification

04-CAMAL-VIVA

VIVA born to offer exclusivity to an increasingly growing demand from special clients, finding its position above today’s standards for a vehicle and approaching the ideal of luxury used on the nautical and architectural fields.

The style of VIVA is born as an expression of pure form. Basic geometries transform and intersect themselves in a rational movement, interrupted by an asymmetrical cover with a complex craftsmanship. Order and movement combine volumes, colors and materials that brought to life by the reflecting light. The true luxury becomes time, a value that cannot be measured economically and that lives through styles and costumes.

The size of VIVA is diffucult to compare to conventional vehicles with 7m of lenght, a width of 2,5m and 2m height without considering the horses. Comparable to a limousine, its elliptical central body has a comfortable space for 4 occupants in “vis a vis“ configuration, a living room where you can spend your time with discretion and with all the comforts. The two side runners that support the central capsule are precisely hand-worked with deco motifs and frame in the front position two indipendent, electrical wheels while in the rear they point out the spherical GOODYEAR® wheel ensuring an optimal setting reguarding stability and driving comfort.The front of the vehicle wants to recall the dawn of cars, two plexiglass illuminated in the contours frame make a conceptual grille, opening in width when switching from carriage to autonomous vehicle.VIVA is born as an assisted carriage, a concept which is new but at he same time as old as the vehicle’s birth.

Horses act as a traction in carriage mode recharging the litium batteries. In case of effort or fatigue due to the changing ground, horses are assisted by the electric motors in order to reduce the impact on the traction.

In this mode, as in the previous one, horses don’t act as an ornament but as a real support for the self-driving of the carriage, guided by the animal intelligence like once in former times creating a simbiosis with men. The third stage of the vehicle involves the detachment of the horses in special equipped parking areas, transforming the carriage into a totally electric autonomous vehicle.

VIVA doesn’t want to be the car of tomorrow but the status of the future luxury, for this reason its not meant to become a design icon but wants to show a possible future where elegance and luxury can coexist with concepts of sustainable mobility, respecting and enhancing the environment and the elements that surround men.

You can find more pictures of EDIT at this link:  VIVA – Pictures


 

 You can find more information about CAMAL Studio at : www.camalstudio.com

Indirizzi utili:

CAMAL S.r.l., Via Asti 40, 10131 Turin (Italy)

Tel: +39 011 19719955

email: press@camalstudio.com

info@camalstudio.com

###

VIVA, il nuovo progetto del centro stile CAMAL®

Si chiama VIVA la visione di CAMAL® rivolta al lusso sostenibile, oggetto unico al di sopra di ogni classificazione.

07-CAMAL-VIVA

VIVA nasce dall’esigenza di offrire esclusività ad un tipo di clientela sempre più esigente, trovando la sua collocazione al di sopra degli standard odierni per un veicolo e avvicinandosi all’ideale di lusso e fruibilità tipici del mondo nautico ed architettonico.

Lo stile di VIVA nasce come espressione della forma pura, geometrie base che si trasformano e si intersecano in un movimento razionale, interrotto dalla copertura asimmetrica e dalle complesse lavorazioni artigianali. Ordine e movimento uniscono volumi, colori e materiali che “vivono” grazie alla luce riflessa. Il vero lusso diventa il tempo, un valore che non ha riferimento economico a prescindere da stili e costumi. VIVA riprende la forza del “concetto” trovando nelle proprie forme e nei propri trattamenti un’identità senza preclusioni temporali. L’eleganza è un valore difficile da ottenere, un retaggio di nascita da conservare.

Le dimensioni di VIVA sono difficili da paragonare ad un veicolo convenzionale, 7mt di lunghezza per 2,5 mt di larghezza e 2 di altezza, senza considerare i cavalli. Paragonabile ad una limousine, il corpo centrale ellittico gestisce al suo interno uno spazio comodo per 4 occupanti, in impostazione “vis a vis”, un salotto dove trascorrere il tempo di viaggio con discrezione e accompagnati da tutte le comodità integrabili in un veicolo.

I due longaroni laterali, a supporto della capsula centrale, sono finemente lavorati a mano con motivi floreali e incastonano nella prossimità anteriore 2 moto ruote indipendenti ad alimentazione elettrica; mentre nella zona posteriore mettono in mostra una ruota sferica a chiusura di un triangolo di appoggio sul terreno, impostazione ottimale in termini di stabilità e confort di guida.

L’anteriore del veicolo vuole richiamare l’albore delle vetture, due plexiglass illuminati nei contorni incorniciano una calandra concettuale, aprendosi in larghezza in impostazione stradale quando si passa da carrozza a veicolo autonomo. La copertura infine rappresenta l’anima del progetto, realizzata in forma asimmetrica e arricchita con trattamento in foglia d’oro è lavorata a mano per realizzare una deformazione e un’increspatura al tatto non costante e non ripetibile. Segno di unicità, riconducibile più ad un opera d’arte piuttosto che a componente strutturale di un veicolo.

VIVA nasce come carrozza assistita, un concetto nuovo ma allo stesso tempo antico quanto la nascita dei veicoli. I cavalli fungono da trazione in modalità carrozza, ricaricando le batterie al litio. In caso di sforzo o fatica dovuti al terreno mutevole gli stessi cavalli vengono assistiti dai motori elettrici che ne riducono l’incidenza di sforzo sulla trazione. In questa modalità, come nella precedente, i cavalli non fungono da ornamento ma da vero supporto per il self-driving della carrozza, condotta dall’intelligenza animale come fu fin da tempi antichi in simbiosi con l’uomo.

Il terzo stadio del veicolo prevede il distaccamento dei cavalli in apposite aree di sosta attrezzate, trasformandolo di fatto in un veicolo a guida autonoma, totalmente a trazione elettrica.

Si è pensato ad un suo duplice utilizzo in contesto urbano , nei primi due casi, e extraurbano per la percorrenza di lunghe distanze nel terzo.

Gli interni, confortevoli e lussuosi, avranno il compito di annullare il tempo trascorso… Ma per maggiori dettagli rimandiamo ad una successiva fase del progetto ogni spiegazione.

VIVA non vuole essere l’auto di domani ma lo status del lusso futuro, quindi come tale non aspira a divenire icona di design ma vuole mostrare un possibile futuro in cui l’eleganza e il lusso possono convivere con concetti di mobilità sostenibile, rispettando e valorizzando l’ambiente e gli elementi che circondano l’uomo.

Potrete trovare altre immagini di EDIT al seguente link:  VIVA – Immagini


 

Potrete trovare maggiori informazioni sullo studio CAMAL su: www.camalstudio.com

Indirizzi utili:

CAMAL S.r.l., Via Asti 40, 10131 Torino (Italia)

Tel: +39 011 19719955

email: press@camalstudio.com

info@camalstudio.com

###