RAMUSA, the new project of the CAMAL design centre

Immagine-Ramusa-Ambientata

Turin, 15 December 2015

RAMUSA, the new Hypercar by the CAMAL team, the young yet established Italian design centre based in Turin.

Founded in 2008 by Alessandro Camorali, with experience in some of the most famous brands and design studios that make up the rich history of Italian car design. CAMAL S.r.l. boasts a young team of designers and virtual modellers focused on special projects and unique cars, and adept at responding to every request from today’s clients.

The RAMUSA project evolved from bridging the pleasure of dynamic sports car driving and the ability to take on any terrain and challenge that may arise, whilst combining luxury and comfort despite the extreme proportions and architecture of the vehicle.

Defined a Hypersuv, this concept is not easily defined by a specific segment, with increased ride height yet at the same time still under 1.5 metres high, two-seater and mid-engined, it’s the first concept of its kind built from a pure sports layout.

The name RAMUSA, Lizard in the Piedmontese dialect, is a tribute that Camorali has dedicated to Stile Bertone, where early in his career he learnt the skills and gained the experience that made him who is today.

“Now that Bertone no longer exists it seems right that someone should bring forward his legacy, also in the tradition of naming the cars from the famous Piedmontese Coachbuilder, strictly in the local dialect” says the owner of CAMAL, born and raised in Susa, a few kilometers away from the “Design” of Nuccio Bertone.

The RAMUSA, at 4320 mm long, 2020 mm wide and 1300 mm high, has ground clearance of 250 mm, with off road wheel arches and lots of exposed carbon.

With rear-wheel drive through a 6-speed gearbox connected to a legendary engine, the 3.5 liter, 60-valve V12 quad turbo from the famous Bugatti EB110, from which the Ramusa also borrows the carbon chassis as well as a number of other components.

In line with future homologation regulations the concept integrates a hybrid system which powers the front wheels. A central electric motor renders the car all wheel drive during quick acceleration and limited traction, as well as reducing emissions and fuel consumption and bringing the overall power to over 800 hp.

Still considered today as a milestone of modern engineering, the starting point was chosen at the specific request of the project owner, with the intention to create a limited series in the near future.

There are a number of design solutions that together cannot be reduced to a single trend. The internal layout and reduced wheelbase allow the car to remain compact, that together with a wedge silhouette slice the air to create a low coefficient of drag. The volumes of the body side and wings/fenders have a dynamic yet organic treatment intersected by strong edges that emphasise the character and the power in correspondence to the points of strength.

The initial concept was born form the idea to intersect a disc-shaped volume with more technical elements rooted to the ground.

Each vent, outlet or intake has been integrated into an aesthetic form, combining functionality with beauty; in a word, design.

The carbon fibre wheel arches that are subtly squared off lend the concept an aggressive and purposeful stance suggesting it’s extreme capabilities.

Despite the ground clearance, the car’s roof relates to many mid-engined sports cars, making it unique in its proportions. The front and rear utilise full volumes and the absence of the classical radiator grille allows the car to adopt a unique and original character, whilst the various air-intakes work together in establishing an importance that are key to the overall design. The lighting clusters front and rear emerge from crevices in the body so as to not compromise the cleanliness of the volumes yet frame the four corners of the car.

The simplicity and strength of volumes guarantee a timeless identity” says Camorali. Helped by his designers they were able to explore the process as it was once undertaken, the very essence of the realisation of a concept car, to lead and innovate.

You can find further pictures about CAMAL RAMUSA showcar on:

RAMUSA pictures – folder

 

 

You can find further informations about CAMAL Studio on: www.camalstudio.com

Usefull address: CAMAL S.r.l., Via Asti 40, 10131 Torino (Italia)

Tel: +39 011 19719955

email: press@camalstudio.com

info@camalstudio.com

###

NUOVA PARTNERSHIP TRA CAMAL S.r.l. E SEGULA TECHNOLOGIES GROUP S.c.r.l.

CAMAL-Segula-2

Il 10 novembre 2015 è stato ufficializzato l’accordo che ha visto l’ingresso della CAMAL S.r.l. quale socio di minoranza del consorzio conosciuto come Segula Technologies Group S.c.r.l., attivo nel campo della progettazione, sviluppo e produzione del prodotto.

Segula Technologies Italia S.r.l., socio di maggioranza del consorzio,  fa parte del più ampio gruppo Segula Technologies Group, attivo in 22 Paesi con oltre 6.800 dipendenti. Nel corso degli anni, Segula Technologies Italia S.r.l., si è posta come missione quella di essere partner di qualità per le principali aziende inglobando nuove aree di competenza tecnologica ed aprendo a Torino un centro specializzato nella progettazione per i settori automotive e ferroviario.

Il consorzio Segula Technologies Group S.c.r.l. racchiude al suo interno diverse aziende che operano in molteplici campi, diversificando l’offerta verso i clienti in modo dinamico per soddisfare ogni tipologia di richiesta, dalla ricerca di stile fino alla progettazione.

La CAMAL S.r.l. è orgogliosa di essere stata selezionata tra le nuove realtà torinesi quale unico partner per la guida stilistica di questo consorzio.

Attraverso l’ideazione del concept e l’esperienza decennale nei campi del design e della modellazione 3D il centro stile CAMAL è certo di poter dar vita ad una proficua e duratura collaborazione.

 

The LAB – nasce il nuovo design center di CAMAL

CAMAL-Lab

Camal Design Laboratory nasce per offrire ai clienti della CAMAL S.r.l. un servizio di consulenza in campo di ideazione e creazione di stile a tutto tondo.

Il nuovo e giovane team è composto da talentuosi industrial e transportation designers, abili a comprendere le esigenze del committente attraverso specifiche competenze che mirano a contaminare il design di settore con l’introduzione di contenuti interdisciplinari.

Lo sviluppo dello stile in campo automotive si avvantaggia attraverso l’innovazione del design industriale mentre quest’ultimo avrà una visione più ampia del concetto di prodotto, esplorandone la sua visione in movimento.

Lo studio CAMAL può così intraprendere ogni sfida in termini di ideazione e rappresentazione, utilizzando i migliori strumenti e le più avanzate novità tecnologiche per esplorare nuovi modelli di design e nuove strade per la visualizzazione dei suoi contenuti.

CRONO by CAMAL – Nuova luce al design

Si apre un nuovo orizzonte per il nostro Studio: CAMAL entra ufficialmente a far parte del mondo del product design! Grazie alla matita e al talento di due dei nostri designer, Mattia Fausti e Riccardo Tenani, è nato il primo oggetto di design funzionale, presentato al contest online “New birth of a myth”  indetto da Desall.com. Crono è una lampada in grado di adattarsi a varie esigenze, senza risultare invasiva e mantenendo un carattere proprio. E’ composta da due elementi principali: la sorgente luminosa a LED situata in un bulbo di alluminio, il quale si avvita sul secondo elemento, un corpo di vetro dalle linee accattivanti. Al fine di rendere la lampada estremamente versatile, Mattia e Riccardo hanno mantenuto costante il corpo centrale, ideando invece un gruppo di stand in metallo: soluzioni semplici ed eleganti che permettono di utilizzare Crono sia come lampada da tavolo, sia da parete che da soffitto.

Le parole chiave: semplicità e attenzione ai dettagli.

1l 3l

CAMAL Studio

Breve storia di Noi

CAMAL nasce nel 2008 come una piccola attività artigianale moderna per volontà di Alessandro Camorali, professionista con decennale esperienza al servizio di case automobilistiche e centri stile. Al momento della sua fondazione la CAMAL si identifica principalmente come  “una scrivania in un salotto di casa”, le cui competenze primarie sono in ambito di modellazione 3D virtuale; ciò permette allo studio di acquisire una serie di progetti che consentono, in breve tempo, di proiettare la propria realtà verso nuovi orizzonti.
Nel 2013 si ha la nascita ufficiale dello Studio CAMAL, a Torino: grazie a questo passo le consulenze non sono più legate all’esperienza del singolo fondatore, ma si ampliano con l’assunzione di professionisti adatti ad esplorare altri tipi di ambienti, come il product design e il transportation design.
E’ in quest’anno che le competenze offerte si ampliano, offrendo servizi di ricerca di stile in campo di Design, attraverso tutte le tecniche e gli strumenti utilizzati dai migliori interpreti del settore; nasce la possibilità di seguire un progetto, autonomamente o al servizio di terzi, dall’ideazione di un concetto alla sua realizzazione tramite modello virtuale. Nel 2015, forte dei successi ottenuti e della costante crescita, cambia la ragione sociale e lo studio diventa CAMAL S.r.l.: ad oggi lo Studio offre servizi a 360° nel mondo del design, avvalendosi di validi fornitori esterni e attuando una politica di inserimento di giovani talentuosi all’interno del proprio organigramma.

Progetti 
Dal 2008 al 2015, sotto la direzione di Alessandro Camorali, lo studio collabora con clienti di fama mondiale come Ferrari e Pininfarina, e partecipa a diversi progetti di altissima qualità di queste aziende. La “mano” di CAMAL si riconosce in elementi speciali come la “Ferrari 599xx” e la sua gemella omologata “Ferrari 599 GTO”, oltre ad alcune vetture uniche per clienti privati realizzate dalla casa di Maranello. Nel 2011 lo studio agisce anche in ambito industriale, quando realizza il set di forniture da arredo esterno “Bella” di Gloster, per lo studio ASTHEIMER. Nel 2015 CAMAL partecipa alla realizzazione di un progetto ambizioso in ambito di design e modellazione 3D: offre le proprie competenze per la realizzazione del progetto di SPA (Società Piemontese Automobili) chiamato “Bicicletto”, una bicicletta a pedalata assistita che segna un nuovo modo di intendere un prodotto del genere e stabilisce un nuovo standard in termini di design e qualità dell’operato.